Manuale iPatente Cloud

⌘K
  1. Home
  2. Documenti
  3. Manuale iPatente Cloud
  4. Aggiornamento precedenti
  5. DCW Rapido

DCW Rapido

Dopo mesi di lavoro e di sviluppo siamo riusciti finalmente a realizzare il Documento Commerciale Web Rapido, procedura che sostituisce il precedente sistema di invio dei corrispettivi con il DCW.
Perchè questo sistema è migliore del precedente?

Nella precedente versione della trasmissione dati tramite DCW, occorreva cliccare diverse volte per completare la procedura di invio telematico dei corrispettivi (mediamente occorrevano dai 12 ai 15 secondi per ciascun invio).
Con la versione attuale del DCW abbiamo eguagliato la trasmissione delle fatture elettroniche portando i tempi di invio del DCW a meno di 2 secondi.

Qual’è il vantaggio del DCW rispetto ad una fattura elettronica oppure allo scontrino?
I corrispettivi trasmessi con la fattura elettronica riportano i dati anagrafici del cliente che, purtroppo, a volte vengono respinti dal sistema dell’agenzia delle entrate.
Abbiamo riscontrato infatti, soprattutto nei rinnovi, che trasmettendo i dati anagrafici del cliente (codice fiscale compreso) estratti dal portale dell’automobilista, essi a volte vengono respinti dal sistema dell’Agenzia delle Entrate con la motivazione “codice fiscale inesistente”.
Il DCW non riporta alcun dato di intestazione del cliente pertanto è esattamente come uno scontrino emesso da un registratore di cassa elettronico.
Ogni qualvolta l’importo di una fattura elettronica sia escluso, esente o fuori campo IVA per un ammontare superiore ad euro 77,47, richiede il pagamento di una imposta di bollo di € 2,00.
Se fiscalizzi il corrispettivo usando il DCW risparmierai questo importo
che, moltiplicato per diverse decine di fatture annuali (se non centinaia) ti farà risparmiare centinaia  di euro l’anno.


Il DCW è, di fatto, uno scontrino senza cassa. Viene poco usato perchè richiede tempo per l’emissione del documento ed è certamente agevole per chi deve registrare parecchi corrispettivi.
Ecco perchè tutte le software house operanti nel settore autoscuole (ad eccezione di noi) hanno preferito la strada più semplice e redditiva ovvero interfacciare i loro software con un registratore di cassa che, tra l’altro, loro stessi vendono.
Ma è conveniente avere un registratore di cassa?
Già con la nostra precedente versione del DCW avevamo reso inutile il possedere il registratore di cassa per autoscuole con un numero medio di clienti.
Restava però il problema delle autoscuole con numerosi clienti e soprattutto quelle che fanno molti rinnovi di patente che, di fatto, avrebbero risparmiato un pò più di tempo usando il registratore di cassa rispetto al DCW.
Con l’attuale procedura abbiamo ribaltato le cose! Perchè acquistare un registratore di cassa se ogni singolo PC (anche quello di casa) può trasformarsi in un registratore di cassa a costo zero?
Da premettere che il registratore di cassa può rompersi, richiede l’acquisto di rotoli di carta termica, deve essere verificato ogni 2 anni (pagando ovviamente) e  ti obblia a  fiscalizzare l’importo dal posto dove è installato. A maggior ragione, se hai più sedi, ne devi possedere uno per sede con un notevole esborso di denaro.

Con l’aggiornamento 2.14 posso iniziare a trasmettere subito i corrispettivi con il DCW o dovete attivarmi qualcosa?

Si, potrai iniziare a trasmettere subito i corrispettivi fiscali ma dovrai riempire i campi necessari per la trasmissione telematica in “Gestione Sede”.
Abbiamo inserito un nuovo campo, codice fiscale autoscuola.
Qua’è il codice fiscale della tua autoscuola?
Se si tratta di una ditta individuale, dovrai inserire nel campo “codice fiscale autoscuola” il tuo codice fiscale (se sei il titolare della ditta) mentre se si tratta di una società (sas, snc, srl, spa) dovrai inserire il numero di partita iva anche nel campo relativo al codice fiscale autoscuola.
Sarà necessario inoltre specificare la forma giuridica (società o ditta individuale), inserendo il nome e cognome titolare solo se si tratta di ditta individuale (nelle società non è necessario).

A questo punto, scorri la pagina “gestione sede” in basso e posizionati nel box “Credenziali Entratel Agenzia delle Entrate” ed inserisci i dati come indicato, lasciando come utenza di lavoro quella di “INCARICATO”.

Dove trovo le credenziali Entratel Fisconline?
Le credenziali fisconline servono per l’accesso al cassetto fiscale della tua autoscuola. Se ti stai ponendo questa domanda, probabilmente non le hai mai usate ma sicuramente ne disponi. Chiedi al tuo commercialista e saprà ragguargliarti in merito.
Inseriti questi dati, sei pronto per la trasmissione telematica dei corrispettivi con il “DCW”.

Di seguito ti riporto un video tutorial che ti fa capire meglio come usare tale funzione.

 

Come possiamo aiutarti?